Gli integratori sono ormai sulla bocca di tutti e in tutti i sensi! Se ne parla tanto e se ne assumono molto di più rispetto al passato perché sta crescendo una sempre maggiore consapevolezza della necessità di raggiungere un benessere che non dipenda dai farmaci e dalla chimica. Si fa inoltre molta più prevenzione, cercando di fornire principi nutritivi benefici per il nostro corpo dato che oggi gli alimenti spesso ne sono poveri: questo è legato alle lavorazioni che subiscono, ai lunghi tragitti che compiono e alla modalità di conservazione. Per non dimenticare quanti residui chimici contengano a causa di coltivazioni e allevamenti intensivi che mirano principalmente a salvaguardare il profitto.

Per fortuna sta crescendo la ricerca di allevamenti a terra e al pascolo e sta ritornando in auge la coltivazione di vegetali nel proprio orticello, anche realizzato in vasi sui balconi: l’orto ha un valore enorme, sia perché prendersene cura significa dedicarsi a un’attività rilassante che ci mette in contatto con la natura, ma significa anche avere a disposizione ortaggi e frutta fresca, a km zero, coltivata senza pesticidi ed energeticamente viva!

Il nostro corpo ha bisogno di tutte le vitamine, i minerali, gli oligoelementi e i principi necessari per sostenere le normali attività e i ritmi frenetici moderni! Ma volendoci spingere oltre, possiamo dire che i nutrienti ci servono non solo per la sopravvivenza, ma per il nostro benessere.

Ecco perché gli integratori sono molto utili: possono compensare le carenze di un’alimentazione non ben bilanciata, ma anche fornire principi che ci permettano di raggiungere degli obiettivi, quali avere più energia, combattere lo stress ed essere più rilassati, prevenire e contrastare squilibri metabolici, depurare (Epafeel), rafforzare le naturali difese, combattere infezioni e malanni stagionali (efferbiotic rapid) e molto altro. Perciò gli integratori disponibili sul mercato sono i più svariati e tra questi vogliamo segnalare:

- i fitoterapici che sono a base di estratti di piante con proprietà terapeutiche: la natura ci offre soluzioni validissime per contrastare i disturbi più comuni. I principi naturali presentano una complessità e sinergia di attivi che, salvo particolari allergie e sensibilizzazioni, vengono riconosciuti dal nostro corpo come qualcosa di familiare, di “amico”, che svolge un’azione curativa equilibrata e dolce.

- i nutraceutici: il termine indica alimenti o sostanze contenute in un alimento che producono un effetto benefico sulla salute, in grado di prevenire e migliorare una malattia cronica. I nutraceutici possono essere prodotti a partire da piante, alimenti o microrganismi. Alcuni esempi sono i probiotici (Symbiotic), gli omega 3 e i grassi polinsaturi, gli antiossidanti.

L’integrazione è quindi molto utile, ma va progettata con competenza e conoscenza poiché non è priva di effetti collaterali: il consiglio di un professionista preparato può aiutare a scegliere il prodotto più adatto, evitando interazioni con i farmaci e possibili effetti secondari dannosi.